La buona cucina parte da noi..

con semplicità, dedizione e l'amore più sincero..

Mostra contenuti secondari Nascondi contenuti secondari

Conoscete i germogli?? 
Sono semplicemente dei semi germogliati principalmente da legumi e da cereali. Da quando li conosco non faccio altro che produrli in casa e li uso molto volentieri al lavoro come decorazione e anche su piatti freddi! 
In questi barattoli di vetro che troviamo facilmente in commercio e con dei semi Bio, due o tre giorni di risciacqui abbiamo la nostra ENERGIA PURA, una rigenerazione cellulare, vitamine illimitate(come a un videogame) più degli INTEGRATORI VITAMINICI, (eviti qualcosa di chimico per qualcosa di naturale), fonte di sali minerali per una corretta attività metabolica e tante proteine vegetali! Pazzesco che cosa fanno questi germogli!Piccoli ma potenti.
E' ovvio che non dovete prendere un solo tipo di seme, 
ma diversi!.(alfa alfa, fagiolo mungo, fieno, crescione ecc..)
Tutto quello che vi scrivo solo documentazioni di ricerche scientifiche e non da riviste di bellezza.
Ciao!!

#VivalaSalute #Lattedimandorla #Perstaremeglio

Avete mai provato il latte di mandorle??
Un latte vegetale caratterizzato da grassi poliinsaturi, fibre, vitamina E e calcio. 
Una bevanda ipercalorica, energetica e l'assunzione è come a quella della frutta secca.
Io l'adoro e da un po' di tempo lo preparo in casa; mi basta un estrattore. Con 100grammi di mandorle sgusciate e lasciate ad ammollo in un 1 litro di acqua per un giorno interno, estraggo il tutto e voilà. IL MIO LATTE DI MANDORLE: LA MIAENERGIA PURA!
Il sapore è molto intenso, e molto spesso lo uso in cucina per la preparazione di un ottimo gelato Vegan!!
Alla prossima!!!

Viva LA SALUTE!! 
Perché non cominciate a sostituire il tanto discusso zucchero bianco raffinato? Mi sono documentato e adesso vi dico che l'alternativa c'è! E' la STEVIA! Ho cominciato a coltivarla anche in casa. Una volta essiccata all'ingiù...la sbriciolo ed ecco qui il risultato: 0 CALORIE e 20/30 più dolce del comune zucchero. Nessuna controindicazione! da 40 anni è in uso in Giappone!!! Fate come me!

Attenzione con la pasta!!!

Che paste uso io nella mia cucina? una domanda che mi fate in molti, e vi rispondo cosi L'associazione " GranoSalus" dichiara di aver esaminato le marche più importanti tra cui, De Cecco, Barilla, Divella, Voiello, Garofalo, la Molisana. Il risultato? un alto contenuto di micotossine e glifosato. Senza saperlo, dal risultato finale che mi danno da sempre in cucina io queste qui non le uso!

Evviva la salute! 
Parliamo del GOMASIO : GOMA + SHIO....!
Una delle più interessanti alternative all'uso del sale, sicuramente la più gradita al nostro palato!
La sua ricetta base è fatta da semi di sesamo tritati insieme a sale marino integrale dopo che entrambi sono stati tostati.!! Adesso frulla tutto insieme!!

La famigerata Kousmine!

La famigerata Kousmine!

Chi era Catherine Kousmine?

Catherine Kousmine (1904 - 1992) nasce in Russia per approdare ancora molto giovane in Svizzera, a Losanna. Qui diventa medico quando "fare scienza" era cosa da uomini. In piena guerra mondiale, cerca di capire l'importanza dell'alimentazione nella genesi del cancro nei topi e di altre malattie cosiddette incurabili. Quando nel 1949 applica le sue scoperte alla cura di un malato di cancro condannato dalla medicina ufficiale, lo vede sopravvivere fino all'età di 89 anni: è solo il primo di una lunga serie di successi, di tante guarigioni e di casi risolti che danno all'autrice la forza di superare le critiche di molti colleghi.

 

Come funziona?

Dal punto di vista delle scelte alimentari, il metodo Kousmine impone di consumare al massimo un bicchiere di vino rosso al giorno, diminuire al massimo i grassi animali e quelli idrogenati, eliminare gli oli spremuti a caldo, prediligere olio extravergine, eliminare lo zucchero aggiunto, eliminare tutti i cibi light, prediligere (eventualmente) lo zucchero integrale o il miele, scegliere (come bevande) i succhi di frutta naturali, eliminare TUTTA la pasticceria industriale (unica concessione il cioccolato fondente puro), ridurre il consumo di carne, favorire il consumo di pesce e carne bianca, ridurre il consumo di latte, latticini e formaggi stagionati, optare per i legumi e i cereali come fonti di proteine, ridurre il caffè, bere almeno un 1,5 litri di acqua al giorno, diminuire il consumo di sale ed evitare tutti gli alimenti conservati, definiti “morti”.

 

 

La famigerata dieta nella sua originale estensione e nelle sue varianti

  •  1 C. circa di cereale integrale macinato finemente – meglio se avena, grano saraceno, orzo, riso
  • due c. di olio di lino - o 1e ? di semi di lino 
  • Altri semi in piccole quantità: nocciole, mandorle, noci, girasole, zucca
  •  il succo di mezzo limone
  • Una mezza banana matura - o un cucchiaino di miele o altro dolcificante naturale (agave, sciroppo d’acero, malto di riso…)
  • ricotta (100g circa) – yogurt (125gcirca - anche di soya). Consiglio i derivati da latte di capra nostrani, sconsiglio con enfasi il tofu crudo.
  • Frutta di stagione a pezzetti